Gioielleria Burnazzi

La Gioielleria Burnazzi è una storica bottega orafa nel centro storico di Rimini. Fondata nel 1849 gli avi di Amos Burnazzi, orafo artigiano e militante garibaldino nato nel 1906 a cui è stata dedicata una via nel quartiere riminese di Viserba, è passata di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Dopo Amos, a portare avanti l’attività è stato prima Probo Burnazzi, poi il figlio Corrado che ha dato ulteriore impulso al commerciale, anche grazie all’accresciuto tenore di vita dei cittadini riminesi e dei tanti turisti che affollavano Rimini nel secondo Dopoguerra. Ora la gestione è nelle sapienti mani di Probo Burnazzi, che porta il nome del nonno ed è tutt’ora titolare della gioielleria dal 1996 selezionando prodotti di gusto classico.

La Gioielleria Burnazzi opera nello stesso locale dalla fondazione, all’interno di un palazzo in stile neoclassico opera dell’architetto Benedettini. Le vetrine sono tutt’ora cornice di pezzi particolari e lavorazioni che grazie al gusto classifico sono create per durare nel tempo. Anche gli arredi conservano lo stile neoclassico degli albori, richiamando la facciata storica del palazzo, così come l’insegna, rimasta invariata nello stile, seppur oggetto di rifacimento. Alcuni degli strumenti utilizzati oggi per lo svolgimento dell’attività di orafo, risalgono al primo Dopoguerra e una delle casseforti presenti in negozio per la conservazione dei gioielli risale agli Anni Trenta del secolo scorso.

La Gioielleria Burnazzi è stata premiata come “Bottega di Tradizione più antica” dalla Provincia di Rimini negli anni 2003 e 2004 ed è rientrata in una collezione di articoli di un noto quotidiano locale che ne ha voluto così riconoscere la storicità anche nel panorama regionale.