Tabaccheria Biagini

È trascorso quasi un secolo da quando alla tabaccheria Biagini di Torre Pedrera si inserivano le sigarette sfuse nella scatolina di legno per conservare l’aroma del tabacco prima della vendita, con prezzo massimo fissato a 10 Lire al pezzo. Erano gli Anni Trenta e il turismo di massa iniziava ad affacciarsi anche nella zona nord di Rimini, dove tanti riminesi aprivano le proprie attività fronte mare diventando imprenditori al servizio di cittadini e turisti.

Tra queste, grazie a una licenza assegnata come risarcimento alla trisavola delle attuali proprietarie Patrizia e Nadia Cevoli per essere rimasta vedova durante la Prima Guerra Mondiale, spicca ancora la tabaccheria di via San Salvador. Una storia lunga e interessante, quella della tabaccheria Biagini, costruita e portata avanti dalle donne della famiglia, autentiche pioniere del commercio, che hanno fatto via via appassionare a questa attività le nipoti e le pronipoti.

L’attività è passata così alle generazioni successive: nel 1964 viene intestata ad Albertina Evangelisti, prozia dell’attuale titolare, a cui sono seguite altre tre generazioni di donne appartenenti a due rami della stessa famiglia. Prozie, bisnonne, nonne, mamme, fino ad arrivare a Patrizia Cevoli, che gestisce l’attività adesso con la sua famiglia e quella di sua sorella Nadia insieme a due collaboratrici. 

Numerosi gli oggetti del passato che si possono trovare ancora alla tabaccheria Biagini, dalla pinza sigillatrice ai piombini nel sacchetto di juta usati per sigillare le spedizioni delle scatole legate con lo spago, fino al vecchio cartello con le disposizioni del Monopolio di Stato per la vendita delle sigarette sfuse. L’attività ora si è allargata anche ad altri tipi di vendite e servizi, come il pagamento delle bollette, la rivendita di bolli, i giochi, la profumeria, gli articoli per il mare e le cartoline autoprodotte con fotografie originali di Nadia.  

Telefono: +39 0541 720921