Boutique Lappi

La storia della “Boutique Lappi” inizia nel 1942, in via Tolmetta a Torre Pedrera, a pochi metri da dove poi, nel 1948, l’attività si trasferisce e vi rimane fino ad oggi. Uno dei primi negozi della riviera che ha rappresentato un punto di ritrovo per i residenti di Torre Pedrera.

Anni difficili anche sul nostro territorio, come tutti sappiamo e come dimostra questa toccante comunicazione che la signora Eugenia Stambazzi, titolare dell’attività insieme al marito Augusto Lappi, scriveva all’allora sindaco di Rimini: “Fa presente che il 21 settembre 1944 l’esercizio è stato colpito da granate e pertanto la chiusura è stata prolungata.” Scriveva così la signora Eugenia al Sindaco del Comune di Rimini il 23 febbraio del 1946, per giustificare il prolungamento di chiusura della propria attività, avvenuto dal 10 giugno del 1944 al 12 gennaio del 1946. Una comunicazione, riferita anche ad episodi del giorno della Liberazione della città, “tendente ad ottenere un certificato per l’esenzione della tassa di R.m. per il periodo di chiusura.” L’imposta di ‘Ricchezza mobile’ che si basava sulla dichiarazione dei redditi.

Passati i tremendi anni della guerra, la Boutique Lappi ha ricominciato a vendere le sue tante tipologie di prodotti e articoli per il mare, riuscendo a conservare nel tempo le sue caratteristiche fin dal primo dopoguerra, come dimostrano anche le tante cartoline storiche del tempo.

Ad Eugenia ed Augusto, alla fine degli anni Sessanta, sono subentrati alla gestione dell’attività i figli Mariateresa e Tonino, con la moglie Stefania Turroni, che hanno dato al negozio una caratteristica diversa, trasformandola in una vera ‘Boutique’ elegante, con solo capi d’abbigliamento delle migliori marche. Caratteristiche che sono state mantenute fino ad oggi. Attualmente l’attività è gestita da Raffaella Lappi, figlia di Tonino e Stefania, che ha deciso di portare avanti la tradizione di famiglia e ottenere la prestigiosa iscrizione come Bottega storica del Comune di Rimini.

Telefono: +39 0541 720273